Costruzioni Rossini logo

Costruzioni Rossini

Costruzioni Rossini
Manutenzione stabili

L’impresa Costruzioni Rossini, a Ponte Lambro (Como), ha origine dalla continuità dell’attività edilizia paterna, ove gli attuali intestatari, Ing. Enrico e Rag. Andrea hanno prestato la loro opera, fruendo dell’esperienza trentennale del padre.

Fu lui a realizzare numerosi edifici di carattere industriale, artigianale e di civile abitazione, utilizzando le migliori tecnologie del periodo storico in cui sono stati eseguiti i manufatti.

Nel lungo periodo di collaborazione, si è innestato un processo di dialogo costruttivo ed integrazione, finalizzato alla ricerca tecnologica per l’ottenimento di un miglioramento funzionale, sia sotto il profilo dell’abbattimento del tempo esecutivo , dell’uso di tecniche avanzate e conseguentemente un risultato finale che ha precorso i tempi e abbattuto i costi.

La nuova azienda

costruzione capannoni industriali

La nuova azienda, sulla scorta della ricerca sviluppata negli anni e dell’esperienza vissuta in collaborazione col padre, è oggi all’avanguardia nell’utilizzo di tecniche e tecnologie che acconsentono una totale autonomia operativa.

L'impresa, inoltre, conta su un altro aspetto importante: la presenza di una maestranza che ha seguito dal nascere l’evolversi dell’attività edilizia dei due fratelli.

Uno dei due fratelli, laureato in ingegneria, segue il percorso di ricerca delle nuove metodologie, pianifica il percorso costruttivo vivendo personalmente i lavori strutturali, la cui importanza è facilmente intuibile, mentre l’altro fratello completa l’intervento in collaborazione con i progettisti. 

Servizi a 360 gradi

Il campo di operatività spazia in tutte le branche dell’edilizia: ristrutturazione, esecuzione di lavori di particolare impegno quali interventi su fabbricati storici sottoposti a vincolo;impianti di depurazione delle acque reflue di stabilimenti industriali, dell’edilizia civile quali fabbricati condominiali fabbricati a schiera, ville signorili e tanto altro ancora che andiamo a descrivere dettagliatamente nella pagina successiva

Share by: